Ciao ragazze! Ciao ragazzi!

Dopo un periodo di assenza dal blog causato da numerosissimi impegni lavorativi, sono finalmente tornata, con la promessa di parlarvi, durante appuntamenti fissi, delle cose che ho più a cuore e delle esperienze che maturo tutti i giorni con il mio lavoro nel mondo del beauty.

Chi mi conosce e mi segue da tempo sa, infatti, che la mia passione per la bellezza, negli anni è diventata un vero lavoro… è così che è nata la mia creatura, “BodyFaceStudio”, il mio centro estetico che si trova nel cuore di Catania e che, grazie alla passione mia e delle mie collaboratrici, sta crescendo e ci sta regalando ogni giorno grandi soddisfazioni.

Uno dei miei punti fermi in fatto di bellezza, e che poi ho portato nel mio centro, è quello di sviluppare il potenziale che c’è dentro di noi in maniera naturale e, soprattutto, nel rispetto del proprio corpo. Questo comporta l’uso di tecniche all’avanguardia e di prodotti di alta qualità che permettono non solo di raggiungere il risultato sperato dalle clienti ma anche di migliorare la propria situazione di partenza. Ma soprattutto, una delle mie regole ferree è: mai proporre un trattamento che non ho prima testato o a cui non credo.

Oggi vi voglio parlare di un trattamento che già stiamo proponendo in studio e a cui (ovviamente) io stessa mi sono sottoposta che è la laminazione ciglia.

Se ne sta iniziando a parlare solo da poco perché si tratta di una novità made in USA che è arrivata in Italia solo recentemente. Quello che però mi ha incuriosito è stato il risultato che prometteva in termini di qualità delle ciglia, quindi, ho deciso che dovevo assolutamente provarlo…

Inizialmente ero scettica perché quando mi documentavo sul web leggevo articoli dove si usavano indistintamente i termini “laminazione” e “permanente”. La permanente è un metodo ormai obsoleto che in realtà danneggia le ciglia perché il suo unico scopo è quello di incurvarle attraverso dei bigodini di cotone che, però, le bruciano e le spezzano. Infatti, con la permanente vengono utilizzate alte percentuali di idrogeno e di ossigeno che sfibrano ed assottigliano le ciglia e le sottopongono ad un vero e proprio trauma.

La nostra specialist a lavoro su una cliente

In realtà la laminazione non ha niente a che vedere con la permanente ed anzi, più che un semplice trattamento beauty, diventa un vero e proprio trattamento curativo per le nostre ciglia. Sfortunatamente, però, non è facile, per chi non fa parte del settore, riconoscere la differenza, soprattutto perché ci sono ancora alcuni operatori che utilizzano le vecchie tecniche. 

Ecco quindi per voi un piccolo vademecum per aiutarvi a riconoscere una laminazione ciglia fatta come si deve e a distinguerla da una semplice permanente.


COME RICONOSCERE UNA BUONA LAMINAZIONE:

  1. Come vi dicevo, la laminazione non ha solo uno scopo estetico ma ha, soprattutto, uno scopo curativo. Dopo la laminazione, quindi, le vostre ciglia non appariranno solo più belle ma saranno anche più forti, spesse e sane.
  2. Questo significa utilizzo di prodotti, come l’acido ialuronico, la cheratina, il collagene ed un mix di vitamine, che servono a rinforzare le ciglia e che sono adatti a tutte le tipologie: da quelle sottili alle più spesse.
  3. A differenza della semplice permanente, una seduta di laminazione è fatta di più passaggi:
  • la prima fase prepara le ciglia a far penetrare al loro interno il trattamento;
  • nella seconda fase si fissa la forma da dare alle ciglia, precedentemente concordata con la cliente anche in base alle caratteristiche degli occhi e si procede alla tinta delle ciglia; 
  • Nell’ultima fase si nutrono le ciglia stimolando così la loro crescita.
  1. A differenza di quanto accadeva con la permanente, in una buona laminazione i prodotti non vengono applicati né sulle radici né sulle punte, lasciando così intatto il naturale ciclo di crescita delle ciglia.
  2. Per questo motivo, dopo la seduta e per le successive 6-8 settimane (ciclo naturale delle ciglia), potrete vedere le vostre ciglia effettivamente più forti, robuste e naturalmente incurvate.
  3. Questo purché ci si affidi sempre ad operatori fidati che utilizzino prodotti di qualità e, chiaramente, non scaduti perché altrimenti si rischia non solo di ridurre l’efficacia del trattamento ma anche di causare danni alle proprie ciglia.
  4. Per avere un risultato ottimale si consiglia di eseguire 3 laminazioni consecutive (una al mese), affinché il trattamento renda la ciglia più spesse e più forti.
  5. Una piccola chicca: per avere un risultato ancora migliore noi consigliamo di preparare le ciglia utilizzando, un mese prima di sottoporsi alla laminazione, un prodotto che serva ad allungarle e che, combinato al trattamento che si esegue in studio, regali alla cliente un effetto “ciglia finte” senza bisogno di usare il mascara. 

Per questo motivo noi consigliamo la laminazione a tutte le clienti, non solo a chi abbia ciglia sottili e dritte e a chi voglia rafforzarle magari tra un ciclo di extension e l’altro, ma anche a chi, come me, sia semplicemente una beauty addicted e punti ad avere ciglia naturalmente sane e forti.

COSA NE PENSO…
Come vi ho anticipato all’inizio del post, qualche giorno fa, ho deciso di testare in prima persona la laminazione. Fortunatamente le mie ciglia sono già lunghe ed abbastanza spesse. Il mio unico problema è la forma, visto che purtroppo non sono sufficientemente incurvate. Anche se l’effetto completo si avrà alla terza seduta, ho potuto già riscontrare una bella differenza rispetto alla mia situazione di partenza. In attesa di mostrarvi il risultato finale sui miei occhi, eccovi una foto delle mie ciglia dopo la prima seduta del trattamento. Sfortunatamente non ho un prima da mostrarvi ma vedrete le foto dei miei progressi terminato una volta terminato l’intero ciclo.

Le mie ciglia dopo la prima seduta di Laminazione

Ultima chicca per le più curiose: la laminazione si può eseguire anche sulle sopracciglia! Grazie a questa tecnica, che rappresenta una vera innovazione, le sopracciglia otterranno una “messa in piega” che le terrà sempre in ordine eliminando anche l’eventuale effetto “wild”. Ma non è finita qui. Grazie infatti alla piega che viene fatta con il trattamento, sarà inoltre possibile coprire eventuali buchetti, rimediando così anche ai danni causati da anni ed anni di uso eccessivo (ed improprio) delle pinzette.

6 Thoughts to “Laminazione ciglia: vi racconto la mia esperienza”

    1. Grazie cara Agata 🤩
      Il costo della laminazione ciglia è di €110. Se desideri maggiori informazioni contattaci pure in studio al 3496837650, anche su whatsapp ☺️

  1. Ciao ,risultato spettacolare…complimenti! Può essere fatto da chiunque o esistono controindicazioni in caso allergie oppure occhi molto sensibili ? Spero proprio di no , al mio ritorno in Sicilia non vedo l’ora di provarlo

    1. Ciao Terry. Grazie mille per i tuoi complimenti 🤩
      Nella laminazione vengono utilizzati dei prodotti chimici che sebbene sicuri e testati, possono generare in alcune persone delle piccole reazioni allergiche. Ti consiglio di parlarne direttamente con la mia specialist in studio prima di sottoporti al trattamento. Lei ti saprà dire tutto anche in base alla tua situazione. Ti aspetto da BodyFaceStudio al tuo rientro in Sicilia 😊

Rispondi a Antonella Garozzo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *