Ciao ragazze! Ciao ragazzi!

Oggi vi volevo parlare di alimentazione e di una novità che vi avevo già anticipato qualche settimana fa nelle mie storie su Instagram…

Chi mi segue da tanto sa quanto io ritenga l’alimentazione una parte fondamentale per il benessere e per la cura del proprio corpo perché non solo mangiare bene aiuta a prevenire molte malattie ma inoltre, una dieta bilanciata ci aiuta a dare un senso agli sforzi fatti in palestra.

Ebbene si, ammetto di essere particolarmente sensibile quando si parla di cibo. Chi mi conosce, infatti, sa che per ben 8 anni sono stata vegana e che ad oggi, per una serie di ragioni, non lo sono più. Quello però a cui ho sempre tenuto è l’attenzione verso tutto ciò che è sano e naturale. Per questo motivo, ogni volta che ne ho la possibilità, cerco di acquistare cibi che possano soddisfarmi coniugando sia l’aspetto nutritivo/healty che quello relativo al gusto.

Sono rimasta quindi molto colpita quando ho saputo che la catena di supermercati Lidl avrebbe lanciato in Italia una linea di hamburger interamente vegetali ma dall’aspetto e dal sapore esattamente identici alla carne. Non si tratta, infatti, dei classici burger a base di verdure, da anni ormai in commercio, ma di una vera e propria rivoluzione soprattutto per coloro che magari, per motivi di salute, hanno dovuto dire addio alla carne ma ne sentono la mancanza.

Ho voluto testare personalmente questa novità, ma prima di acquistarli ho deciso di documentarmi un po’ sull’argomento. Innanzitutto, ho scoperto che questi hamburger, che fanno parte della linea “Next Level”, non sono ancora molto conosciuti in Italia. Infatti, dopo essere stati lanciati dal colosso tedesco in Germania lo scorso agosto, sono arrivati qui solo dal 13 febbraio come alternativa low cost ai loro più blasonati “cugini” della famosa catena internazionale “Beyond meat” (non ancora in commercio nel nostro Paese).

Una confezione (da 227 grammi) di “Next Level burger” costa, infatti, 2,99 euro contro i quasi 12 euro di quelli della catena “Beyond meat”.

INGREDIENTI

Scendiamo adesso un po’ più nel dettaglio e parliamo di ingredienti. Ecco cosa c’è dentro i nuovi burger di Lidl: acqua, funghi champignon, grasso di cocco raffinato, 9,2% proteine di piselli, 5,6% proteine di frumento, 4% verdure (cipolle, cicoria), olio di colza, 3,8% proteine di soia e farina di soia, spezie, metilcellulosa, sale, aromi, amido di piselli, estratto di lievito, fibra di bambù, radice di barbabietola, conservanti: sorbato di potassio Sodio acetato, aromi di fumo.

PRO E CONTRO

Pro: 

  • Novità. Questo hamburger è infatti diverso da quelli fino ad ora presenti sul mercato che sono solitamente a base di tofu e seitan ed hanno quindi una parte più grassa e calorica. Il burger di Lidl è magro ed è fatto principalmente di proteine di soia e di frumento.
  •  Rapporto qualità prezzo. Già ottimo in generale, ma imbattibile se paragonato a quello degli altri burger che si trovano in commercio nei supermercati biologici. 
  • Gusto. Mangiandolo non riuscireste mai a distinguerlo, né per l’aspetto, né per il sapore, da un vero hamburger di carne… Provare per credere!

Contro: L’unica pecca è la presenza dell’olio di colza che, notoriamente, non è uno dei migliori oli per la salute. Per questo motivo, il mio consiglio è sì di introdurlo come valida alternativa alla carne, ma di non consumarlo più di una volta alla settimana.

VOTO:

  • 9 per il sapore;
  • 7 per gli ingredienti;
  • Voto finale: 8.

NELLE PROSSIME PUNTATE…

Visto che molte di voi mi chiedono informazioni e consigli anche sull’alimentazione, ho deciso di scrivere un altro post che pubblicherò nelle prossime settimane, nel quale vi racconterò meglio la mia esperienza, cosa mi abbia spinta a cambiare stile di vita e a diventare vegana, e di come sia tornata a mangiare cibi di origine animale. Quindi, se siete curiose, mi raccomando: stay tuned…!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.