Ciao ragazze! Ciao ragazzi!

Come avrete già capito, in questo articolo parlerò dell massaggio facciale, di quali siano i miei massaggi preferiti e vi svelerò i miei segreti per un viso sempre giovane e turgido. 

Ovviamente il massaggio facciale non è che uno degli step a costo zero per mantenere il viso al top che, se associato alla ginnastica facciale ed agli opportuni trattamenti, può fare miracoli!

PICCOLA PREMESSA

Non sono mai stata contraria alla chirurgia estetica per la cura della propria persona, anzi, ho sempre detto che il nostro maggiore obiettivo è riuscire a stare bene con sé stessi, e se la chirurgia può aiutarci a raggiungere questo traguardo, che ben venga. 

Tutte però sappiamo che la chirurgia è abbastanza invasiva e senz’altro costosa e che se non è usata con parsimonia rischia di stravolgere i lineamenti del nostro viso piuttosto che mantenerli naturali. Per questo motivo la chiave rimane sempre la prevenzione, unita a tanta costanza. In questo modo sarà possibile persino evitare di andare dal chirurgo, o ricorrere a questi trattamenti con parsimonia, preferendo altri rimedi meno costosi e più naturali.

Ecco che allora entra in gioco il massaggio facciale. Si sente parlare tantissimo di massaggi per il corpo e della loro importanza, ma ancora oggi molti trascurano o sono scettici riguardo l’importanza del massaggio facciale per mantenere i tessuti e le fibre muscolari del nostro viso compatte ed elastiche in maniera naturale. In realtà, questa metodica riesce perfino a scolpire i lineamenti del viso ed a risaltare parti come lo zigomo o la linea degli occhi senza ricorrere al bisturi. Io stessa, da quando ho inserito il massaggio facciale nella mia routine di bellezza, ho notato che la mia pelle è migliorata tantissimo a livello di compattezza ed il mio viso è molto più scolpito.

Il massaggio rappresenta, quindi, in sinergia con altre metodiche tra cui la ginnastica facciale di cui vi ho parlato qui, il face yoga ed i trattamenti da effettuare in studio, uno degli step fondamentali della prevenzione e nella battaglia contro le rughe. Addirittura, se oggi va di moda far rimuovere chirurgicamente la “bolla di bichat” (che altro non è che il tessuto adiposo che si trova nelle nostre guance), con il semplice massaggio facciale effettuato correttamente ogni giorno, si può avere lo stesso effetto scolpito senza ricorrere al bisturi.

QUANTO TEMPO CI VUOLE PER EFFETTUARE UN BUON MASSAGGIO FACCIALE?

In realtà il fattore tempo è davvero irrisorio perché a differenza del massaggio corpo, dove la zona trattata è molto più estesa, per il viso bastano anche 10 minuti la sera oppure 5 minuti la mattina e 5 la sera, mentre magari stiamo applicando la crema. La vera domanda quindi non è “quanto tempo occorre” ma: quanto ne avete da dedicare a voi stesse? 😉

COME FARE IL MASSAGGIO FACCIALE?

Alcune delle domande più frequenti che mi fate più spesso a proposito di massaggio sono: “come si effettua un buon massaggio facciale?” oppure “meglio usare le mani o gli appositi tools”? La risposta in entrambi i casi è: dipende! Per effettuare un buon massaggio facciale bisogna conoscere il proprio viso e capire quale sia il risultato che vogliamo raggiungere, tenendo sempre presente che non esiste un solo tipo di massaggio facciale ma che è possibile realizzarne tanti a seconda del tempo a disposizione e delle proprie esigenze. Per capire se siete riuscite a fare un buon massaggio facciale  basta ascoltare la vostra pelle: se a fine massaggio sentite un calore sprigionarsi dal vostro viso, vorrà dire che avete raggiunto l’obiettivo, stimolando la circolazione ed i vostri tessuti. Ma attenzione a non fare forza con le vostre mani: basterà soltanto massaggiare continuamente e delicatamente il viso per qualche minuto per avere l’effetto sperato.

Per quanto riguarda l’utilizzo o meno dei tools, la scelta è personale. Io posso dirvi che non ne posso fare a meno, anche se li utilizzo sempre insieme al massaggio manuale che, per me, resta fondamentale. Se volete sapere quali tools utilizzo, nelle prossime settimane uscirà un articolo interamente dedicato ai migliori tools in commercio per effettuare un massaggio facciale a regola d’arte, quindi: stay tuned! 

Vediamo intanto insieme alcuni modi ed abbinamenti per fare un buon massaggio facciale.

MASSAGGIO CON MASCHERA

C’è chi dice che il massaggio vada fatto tutte le mattine applicando la maschera e massaggiando il viso durante i tempi di posa della maschera, ma sono scuole di pensiero che personalmente non condivido del tutto. Innanzitutto perché non tutte le maschere sono adatte a questo tipo di massaggio ma bisogna scegliere una maschera molto morbida che non si assorbe subito. Inoltre, se applichiamo la maschera oltre le 1-2 volte consigliate esponiamo la pelle ad un “insulto” non necessario. L’ideale è, quindi, applicarla massimo 2 volte e massaggiando la pelle fino a completo assorbimento e senza esagerare con le quantità.

MASSAGGIO CON SIERO

Il siero non è un prodotto ideale per il massaggio, dal momento che si assorbe troppo rapidamente, quindi personalmente lo sconsiglio. Quello che però faccio io, che ho una pelle mista, è di applicare un siero acquoso a base di acido ialuronico (ottimo quello della Saponaria), e per evitare che si asciughi troppo velocemente, aggiungo qualche goccia di un olio di jojoba per migliorare il passaggio delle mani sul viso (quello che uso io ultimamente è del marchio “Fisiosal” a base di estratti botanici antiage ad effetto rigenerante, modellante).

MASSAGGIO CON OLIO

Per quanto riguarda il massaggio con l’olio il mio parere varia a seconda del tipo di pelle in questione: la pelle grassa generalmente non sopporta l’olio, per cui sarebbe meglio evitare, a meno che non si tratti di oli purificanti (come, ad esempio, quello di nocciola o di jojoba) e sciacquare il viso subito dopo il massaggio. Per le pelli normali o per le più secche, invece, si può si può scegliere un olio come quello di karitè o di rosa mosqueta, (ottimo anche per le cicatrici post acne). Dal momento che il film idrolipidico della nostra pelle è composto da acqua e grassi, fare un massaggio solo con l’olio non farebbe penetrare bene le sostanze nutritive all’interno della pelle, per cui il mio consiglio è di bagnare leggermente le mani, applicare qualche goccia d’olio e scaldarlo tra le dita prima di iniziare il massaggio.

AD OGNUNA IL SUO MASSAGGIO FACCIALE

Come vi dicevo, non esiste un solo tipo di massaggio facciale. Come i massaggi per il corpo che possono essere di tanti tipi (drenanti, rilassanti, anticellulite ecc…) anche per il viso è possibile eseguire massaggi specifici a seconda dell’obiettivo che si vuole raggiungere o della problematica che si vuole risolvere. I miei preferiti in assoluto sono:

  • il massaggio lifting. Serve a regalare un aspetto giovane e levigato alla pelle ed è adatto a tutte: per effettuare questo massaggio bisogna eseguire delle manovre (“liftanti”) partendo dal centro del viso ed andando a massaggiare con movimenti dal basso verso l’alto e dall’interno verso l’esterno.

  • il massaggio drenante. Vi capita mai di svegliarvi con il viso gonfio la mattina e non riusciate a capirne il perché? Può capitare infatti che durante la notte si accumulino liquidi, che sono anche responsabili delle borse sotto gli occhi. Questo particolare massaggio, attraverso delle particolari manovre all’interno delle clavicole e sul terminus (che è la parte laterale del collo), agisce sulle stazioni linfatiche presenti sul nostro viso, aprendo i gangli linfatici e drenando i tessuti. 
@brigidamaugeri

Viso gonfio come un palloncino? Massaggio linfatico per stimolare il drenaggio di liquidi e tossine #skincare #facemassage #tutorials

♬ Put Your Head On My Shoulder – Giulia Di Nicolantonio
  • il massaggio connettivale. È un massaggio fondamentale per stimolare il microcircolo, per questo motivo richiede delle manovre specifiche attraverso dei “micro pizzicotti”  aprendo e chiudendo le dita ma senza tirare la pelle.

VIDEO COMING SOON 😜

  • il massaggio intraorale. Questo massaggio è particolarissimo ed ha la funzione di stimolare tutte le fasce muscolari del nostro viso attraverso un massaggio più profondo effettuato con un guanto all’interno del cavo orale.

MASSAGGI FACCIALI E MEDICINA ESTETICA

Fino ad ora vi ho parlato dell’importanza della ginnastica facciale e del massaggio in contrapposizione ad un uso “selvaggio” della chirurgia estetica. Ma per quanto riguarda la medicina estetica? Non ho mai fatto segreto di ricorrere alla medicina estetica per effettuare dei trattamenti come il Plexer o la biorivitalizzazione per stimolare la produzione di collagene della pelle del mio viso. Rispetto alla chirurgia, la medicina estetica è senz’altro meno invasiva, e se utilizzata in associazione alla ginnastica facciale ed ai massaggi, può dare risultati strabilianti. Non dimentichiamoci, però, che anche in questo caso non bisogna abusare: la stessa biorivitalizzazione con acido ialuronico, vitamine ed amminoacidi, che in teoria non altera assolutamente i lineamenti, a lungo andare potrebbe gonfiare un po’ il viso a causa del continuo processo di richiamo di acqua nei tessuti. Per questo motivo l’ideale rimane sempre associare la biostimolazione a delle manovre di rimodellamento dello zigomo per evitare così che con l’età, con gli ormoni da menopausa, ed il fatto che non si riesce più a drenare i liquidi accumulati il nostro viso perda di definizione e venga stravolto.

In definitiva, nell’eterna battaglia della donna versus rughe ed invecchiamento, la soluzione è invecchiare con stile evitando gesti estremi ma prendendoci sempre cura del proprio aspetto e rispettando il nostro corpo. Tutto il resto resta alla volontà di ciascuna di noi perchè, come dico sempre, non esistono donne brutte ma solo donne pigre!

Se questo articolo vi è piaciuto, e volete approfondire meglio il tema dei trattamenti più adatti per il viso, date anche un’occhiata a questi articoli:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.