Ciao ragazze! ciao ragazzi!

quante di noi in questo periodo si stanno ritrovando capelli dappertutto o stanno vedendo che la propria chioma appare più svuotata alla vista e al tatto?

Niente paura, si tratta di un fenomeno normale, che si verifica fisiologicamente proprio in questo periodo, ed è collegato ad una delle 3 fasi di vita del capello. I nostri capelli, infatti, hanno un proprio ciclo di vita suddiviso in 3 fasi:

  • fase anagen (fase di crescita del capello);
  • fase catagen (fase calante, in cui il pelo formato sale verso gli strati più superficiali dell’epidermide);
  • fase telogen (periodo di riposo e successiva caduta del capello).

Normalmente nella fase calante, che si verifica proprio tra ottobre e dicembre di ogni anno, noi perdiamo dai 500 ai 100 capelli al giorno. Al termine di questo ciclo, il capello viene sostituito da un nuovo pelo che si forma nello stesso follicolo pilifero. Questo fa sì che, in condizioni normali, i capelli che cadono vengano rimpiazzati da quelli nuovi in crescita. Può succedere, però, che con l’avanzare dell’età e con l’incidenza di altri fattori (es. a causa di patologie della cute come le dermatiti, stress, malattie autoimmuni o a seguito di una gravidanza), questo turn over si inceppi, con la conseguenza di notare che la nostra chioma non sia più folta come prima o che compaiano vere e proprie chiazze senza capelli e (nei casi peggiori) fenomeni di alopecia androgenetica.

Cosa fare allora? Prima di tutto non stressarsi ulteriormente perché lo stress peggiora soltanto la situazione. Subito dopo, ed una volta riconosciuto il problema, è necessario correre ai ripari evitando così un peggioramento della situazione che, soprattutto a noi donne, potrebbe causare danni seri per la nostra autostima.

Sono tanti i rimedi a cui si può ricorrere per porre un freno ad un’eccessiva caduta dei capelli. Chiaramente, questi variano a seconda della gravità del problema:

  • UTILIZZARE PRODOTTI DI ALTA QUALITÁ. Mi riferisco principalmente a prodotti biologici e senza parabeni che invece potrebbero irritare il nostro cuoio capelluto o potrebbero far soffocare i nostri bulbi.

  • FARE PERIODICAMENTE UNO SCRUB AL CUOIO CAPELLUTO. Forse non tutti sanno che lo scrub può essere fatto, oltre che al corpo, anche sul nostro cuoio capelluto. Ovviamente dovremo utilizzare prodotti specifici e molto più delicati ma il principio è lo stresso: un cuoio capelluto pulito e che respira impedisce ai bulbi di atrofizzarsi ed ai capelli di cadere.
  • EFFETTUARE MASSAGGI DEL CUOIO CAPELLUTO. Come sapete, sono una grandissima fan del massaggio in tutte le versioni, questo perché, i benefici di un massaggio effettuato come si deve, possono avere gli stessi effetti di un trattamento vero e proprio.

BENEFICI DEL MASSAGGIO AL CUOIO CAPELLUTO

Non bisogna sottovalutare gli effetti di un massaggio al cuoio capelluto per contrastare la caduta dei capelli, ridurre lo stress e la pressione sanguigna e rendere i capelli forti e sani. Un massaggio fatto bene aiuta non solo a rendere la pelle più elastica, ma anche a migliorare l’afflusso di sangue ai follicoli piliferi, aumentando perfino lo spessore dei capelli! Effettuare un massaggio al cuoio capelluto è facilissimo: servono solo i polpastrelli e, se si vuole ottenere un effetto booster, anche qualche olio come quello di cocco, ottimo anche per normalizzare il microbioma cutaneo. Con 4 minuti al giorno di questa coccola per noi stesse possiamo inoltre stimolare la fase anagen del capello e, quindi, la sua crescita.
  • UTILIZZARE INTEGRATORI VALIDI. Anche l’integrazione gioca un ruolo importante nella lotta alla caduta dei capelli. Per questo motivo, il mio consiglio durante questo periodo, è di utilizzare degli integratori che favoriscono la crescita dei capelli, come quelli a base di bambù, silicio organico, vitamine del gruppo B (come la biotina che è la vitamina B8). 

In commercio è possibile trovarne di molto validi, ma ultimamente ne ho scoperto uno della Canova, un’azienda con la quale collaboro già da un po’ ed in cui credo molto, tanto da aver deciso di portare i loro prodotti anche nel mio centro BodyFaceStudio. Questo integratore, in 60 capsule softgel, si chiama Viscaplus, ed è pensato per migliorare il trofismo dei bulbi, rafforzando inoltre la struttura proteica del capello. I suoi ingredienti sono: selenio,vitamina C ed E, zinco, minerali ed amminoacidi solforati, come la cisteina e la metionina. Questo trattamento è perfetto pure per le cadute più importanti, contrastando perfino l’alopecia androgenetica. Se volete acquistarlo, contattatemi in studio o venite direttamente nel mio centro a Catania.
  • GIUSTA ALIMENTAZIONE. Non mi stancherò mai di dirlo: la giusta alimentazione è la miglior medicina per ogni problema. Ovviamente per un problema fisiologico, come quello della caduta dei capelli legata al periodo nessun rimedio è definitivamente risolutivo, ma è anche vero che consumare alimenti come frutta secca, cereali come il miglio (ricchissimo di vitamina B, fondamentale per la salute dei capelli) avocadi, kiwi e agrumi ricchi di vitamina C, pesce azzurro o salmone, ricchi di acidi grassi, ma anche peperoni, broccoli e zucca (tutta, semi compresi), il tutto abbinato ai semi come quelli di chia, di lino o di girasole, può migliorare l’aspetto dei nostri capelli in modo piuttosto evidente!
  • FIALE E LOZIONI PER CAPELLI. Oltre che per bocca, possiamo provare con dei trattamenti localizzati che possano fortificare i capelli. Ottime in questo senso, le lozioni a base di minoxidil nelle concentrazioni 2 o 5%, da massaggiare ogni sera sulle zone critiche, o anche delle fiale anti-caduta in grado inoltre di rinforzare e fortificare i capelli. Il minoxidil rappresenta, infatti, ancora oggi, l’unica sostanza registrata come farmaco anticalvizie per uso topico, per questo i prodotti a base di questa sostanza sono formulati in lozioni o schiume per facilitarne l’applicazione direttamente sul cuoio capelluto.

Prima vi parlavo della zucca come cibo fondamentale per la salute dei capelli, sia come ortaggio che sotto forma di semi. Ebbene, anche l’olio di semi di zucca è un potentissimo alleato dei nostri capelli che, se massaggiato sul cuoio capelluto ed alternato all’olio di cocco, è un ottimo anticaduta, soprattutto per chi soffre di problemi ormonali causati da alti livelli di testosterone.

Questa breve carrellata di rimedi può sicuramente fare la differenza, soprattutto in questi mesi, quando è necessario ripristinare le alterazioni che il nostro cuoio capelluto ha subito anche a seguito dello stress estivo a cui abbiamo sottoposto i nostri capelli, ed al cambio di temperatura di queste settimane.

Ovviamente, in casi più gravi il mio consiglio rimane sempre quello di consultare uno specialista che possa guidarvi nel percorso più adeguato alla vostra situazione particolare, prescrivendovi degli esami specifici e, probabilmente conigliandovi trattamenti più strong come la biostimolazione, il PRP (“Plasma ricco di piastrine”), il dermaroller, o altri trattamenti di medicina estetica. 

E voi avete sofferto in queste settimane di una perdita eccessiva di capelli? Vi aspetto nei commenti per conoscere la vostra esperienza! Nel frattempo, se l’articolo vi è piaciuto, date anche un’occhiata a questi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.