Ciao ragazze! Ciao ragazzi!

questo articolo arriva dopo che tantissimi di voi mi hanno contattato in privato per avere dei consigli sulla mia routine alimentare e su tutti quegli alimenti che assumo ad integrazione della mia dieta, che mi aiutano a mantenere il mio metabolismo sempre alto. 

Ovviamente la chiave per poter avere un buon metabolismo sicuramente passa (non solo dalla genetica che, comunque, può essere aiutata), ma anche dall’allenamento, da un’alimentazione bilanciata e da uno stile di vita sano. Ed a proposito di attivatori metabolici, chi mi conosce o mi segue sui social sa che per me non esiste attivatore metabolico più efficace e sano dell’attività fisica moderata  (anche una semplice camminata o una pedalata in bici o con la cyclette, svolta anche per 30 minuti), fatta la mattina a digiuno per dare una sferzata al metabolismo e farci sentire tutto il giorno più carichi, continuando a bruciare grassi anche dopo esserci allenati. 

Ma perchè allenarsi a digiuno è un toccasana per il nostro metabolismo?

Intanto chiariamo che quando parliamo di digiuno mi riferisco al “digiuno intermittente”, quella fascia oraria nella quale non si assumono alimenti per consentire al nostro corpo, durante quelle ore, di bruciare più velocemente il grasso. Questo è possibile perché durante le ore di digiuno aumenta il bisogno del nostro corpo di generare calore per mantenere la temperatura corporea. Proprio questo aumento di temperatura è fondamentale per trasformare il grasso brutto del nostro corpo (quello derivante da accumuli adiposi che è il cosiddetto grasso “bianco”), in grasso “bruno”, che viene consumato ed eliminato più velocemente dal nostro organismo. Per fare questo non bisogna fare grandi sacrifici o digiunare per troppo tempo: l’ideale sarebbe 12 ore sfruttando magari la pausa notturna in cui dormendo non sentiamo il bisogno di mangiare!

Oltre al ruolo fondamentale dello sport,  per avere un metabolismo attivo bisogna sempre passare dalla tavola, con alcuni alimenti “magici” che, se assunti correttamente, possono veramente fare la differenza. Chi mi segue sa che spesso condivido nelle mie stories su Instagram i miei pasti che preparo organizzandomi con anticipo, in modo da avere tutto quello di cui ho bisogno sempre con me. Posso essere anche di fretta, ma ad una cosa non rinuncerei mai: la colazione fatta bene! 

E nella mia tavola non non possono mai mancare: tè verde, tè matcha, ginseng e caffè verde, che assumo ogni mattina insieme con il guaranà per un effetto booster senza controindicazioni perchè, a differenza del classico caffè, non infiammano l’organismo e costituiscono un ottimo preworkout rigorosamente home made 😉

Ma vediamo di capire meglio perché questi alimenti sono così speciali per il nostro organismo…

  • TÈ VERDE: rappresenta in assoluto il tè dai benefici maggiori per il nostro organismo. Grazie infatti alla presenza di polifenoli, che sono potenti antiossidanti per l’organismo umano, di epigallocatechina gallato (EGCG) e di catechine, fondamentali per rinforzare le difese antiossidanti, questa bevanda prodigiosa non solo aiuta il nostro metabolismo e riduce le quantità di trigliceridi e di colesterolo “cattivo”, ma è un antitumorale ed apporta grandi benefici al sistema cardiovascolare e respiratorio. Quello che a noi però interessa oggi è il suo potere dimagrante ed acceleratore del metabolismo: grazie infatti alla presenza di un mix di caffeina, teobromina e teofillina, stimola la lipolisi, favorisce la mobilitazione dei grassi localizzati nel tessuto adiposo e promuove la perdita di peso.
  • TÈ MATCHA: Sapevate che il tè matcha è un tè dalle origini antichissime coltivato solo in Giappone? Per un’appassionata di come me di cerimonie del tè e di cultura giapponese in generale, non potevo non provare questo tè seguendone la tradizione! 

Documentandomi ho poi scoperto che non solo il tè matcha è buonissimo, ma che è inoltre un grande alleato per il nostro corpo. Ricco in antiossidanti, questo tè è privo di calorie ed è un acceleratore del metabolismo poiché favorisce la termogenesi. Inoltre contiene clorofilla che aiuta a detossinare e drenare l’organismo.

Piccola chicca:

Se studiate o siete sotto stress sappiate che questo tè è un prezioso alleato per la memoria e la concentrazione. Inoltre riduce lo stress sia fisico che mentale inducendo uno stato di rilassamento… provare per credere 😉
  • GINSENG: Se soffrite di tachicardia e siete costrette a rinunciare a tè e caffè, non posso non consigliarvi il ginseng come valida alternativa alla caffeina. Questa pianta, conosciuta ed usata nei Paesi asiatici per curare tante malattie, già da anni viene utilizzata anche in Occidente come un vero rimedio “anti fatica” per lavorare, studiare ed allenarsi. Si tratta, infatti, di un adattogeno che aiuta il nostro corpo a resistere agli stress fisici e mentali, combatte l’invecchiamento precoce, la debolezza sessuale, normalizza il sistema ormonale e rafforza il sistema immunitario. Un vero effetto booster per il nostro organismo senza controindicazioni!
  • CAFFÈ’ VERDE: Sapevate che il caffè verde non è altro che il caffè crudo e non ancora tostato, lasciato essiccare al sole? E che il suo colore originario è verde e non il marrone che invece siamo abituati a vedere? Ma cosa cambia rispetto al caffè tostato? Stranamente, la quantità di caffeina contenuta nel caffè verde è inferiore rispetto a quella del caffè nero, ed una volta assunta viene assimilata dal nostro organismo in modo più graduale. Ciò significa che la caffeina rimane in circolo nel nostro organismo per più tempo, stimolando il nostro metabolismo in modo più prolungato e con minori effetti collaterali. Anche il tipo di caffeina presente nel caffè verde è una “caffeina buona”, perché impedisce alle mucose intestinali di assimilare parte degli zuccheri ingeriti. Questo significa un minor livello di zuccheri nel sangue, quindi la prevenzione dei picchi glicemici elevati che comportano un rallentamento del metabolismo e la formazione di grasso addominale. Infine, le metilxantine contenute al suo interno riducono le dimensioni delle cellule adipose, aiutandoci a bruciare i grassi.
  • GUARANA’: Un altro magico ingrediente che aggiungo la mattina al mio tè o al caffè verde, soprattutto quando mi sento più stanca o mi aspetta una giornata impegnativa ed ho bisogno di energie è il guaranà. Si tratta di uno stimolante 100% naturale che non solo è un toccasana per combattere stanchezza e affaticamento psicofisico, ma è anche un prezioso alleato per attivare il metabolismo. Infatti, la presenza delle catecolamine favorisce l’aumento del metabolismo corporeo, della frequenza cardiaca, della pressione arteriosa e del numero di atti respiratori. Ultimamente sto usando un super integratore a base di guaranà e ginseng che, a differenza del guaranà non ha caffeina ma ha comunque un effetto super energizzante.

Parola d’ordine: cacao meravigliao!!!

La mia colazione non è fatta solo da tè, caffè ed integratori: tutte le mattine preparo una colazione nutriente a base di riso (soffiato o gallette), avena, alla quale aggiungo tanta cannella e cacao. Ebbene si, dopo anni di demonizzazione, si è finalmente capito il valore di questo super alimento che rappresenta un toccasana per il nostro organismo. Ovviamente non mi riferisco al cioccolato industriale pieno di grassi e conservanti ma parlo delle fave di cacao, che sono i semi di cacao crudi e dai quali si ricava il cioccolato. Rispetto alle classiche tavolette di cioccolato che troviamo dappertutto, le fave di cacao contengono grassi medi, una percentuale bassa di carboidrati e una grande percentuale di proteine.
Pur avendo pochissime calorie calorie sono ricche di vitamine e minerali (tra cui magnesio, calcio, ferro, potassio e vitamine del gruppo B), e sono una fonte inesauribile di antiossidanti, flavonoidi e polifenoli che ci proteggono dai radicali liberi e da patologie come tumori ed artrite. Contengono inoltre la teobromina che è un potente stimolante del cuore e del sistema nervoso centrale, sono quindi ottimi per la concentrazione e per diminuire il senso di fatica.
Rispetto alle tavolette di cioccolato che troviamo al supermercato il loro sapore è molto più intenso ed amaro, quindi il rischio è che non piaccia a tutti ma i benefici sono tali da fare innamorare anche i più scettici… provare per credere! 

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è PHOTO-2020-08-08-12-54-39-1024x768.jpg

E continuando nella carrellata di super alimenti in grado di dare una sferzata al metabolismo, ce n’è un altro che sia solo, che associato alla griffonia, aiuta a limitare il senso di fame (soprattutto quella nervosa da stress), ed agisce contro stanchezza e stress. Parlo della rodiola. Questa pianta è molto popolare nella medicina asiatica e dell’est dell’Europa perchè considerata un adattogeno vegetale che stimola il sistema nervoso, potenzia le prestazioni fisiche ed energizza. Inoltre, per noi donne rappresenta un validissimo aiuto non solo perché regola il ciclo ma anche perché accelera la trasformazione dei grassi (da grasso bianco a grasso bruno) che verranno quindi bruciati più facilmente trasformandosi in energia. Questo è possibile grazie alle proprietà di questa pianta, che aumentando di circa il 30% i nostri livelli di serotonina e dopamina nel sistema nervoso centrale, contribuisce a ridurre la fame ed il bisogno ossessivo di carboidrati. 

Piante di rodiola

Ed a proposito di ciclo… se anche a voi, come me, è mai capitato di soffrire di “fame chimica”  incontrollabile nei giorni pre mestruazioni, vi consiglio la garcinia cambogia che assumo una settimana prima che arrivi il ciclo per evitare di sbranare qualsiasi cosa mi capiti a tiro! Questa piante infatti ha proprietà miracolose nel ridurre la sintesi degli acidi grassi, aumentando il senso di sazietà ed aiutandoci a perdere peso. Tra i suoi ingredienti, inoltre,  l’acido idrossicitrico che è in grado di bloccare alcuni meccanismi alla base della sintesi di colesterolo e di altri grassi. Gli integratori a base di garcinia cambogia sono ottimi sia soli che assunti insieme alla carnitina, una sostanza naturalmente presente nei tessuti che gioca un ruolo molto importante per il metabolismo dei lipidi, in quanto trasporta gli acidi grassi nei mitocondri delle cellule, che bruciano il grasso per ottenere energia riutilizzabile. Io ho iniziato a usarla in quanto sportiva perché non solo facilita la combustione dei grassi durante l’esercizio fisico ma è stata molto utile sia prima che durante i miei allenamenti, aiutandomi a riparare il tessuto muscolare ed a mantenere sempre alti i livelli di energia anche per periodi di tempo più elevati.

Garcinia cambogia

Docce fredde e i loro magici poteri attivatori!

Non si tratta di un integratore ma di un altro validissimo aiuto per attivare il nostro metabolismo: le docce fredde! So che per molte di voi la doccia fredda, anche se fatta in estate, rappresenta uno strumento di tortura, ma so anche che alcune cambieranno idea appena sapranno che i getti di acqua fredda sul nostro corpo ci aiutano tantissimo a tonificare ed a bruciare grassi! Ma come è possibile? Semplice, le temperature più basse a cui esponiamo il nostro corpo lo costringono a sviluppare calore, e per farlo, iniziamo a bruciare più calorie attivando il nostro metabolismo. L’ideale sarebbe continuare a fare docce fredde anche in inverno, almeno alternando getti più caldi a getti più freddi. Per le più freddolose, invece, il mio consiglio è quello di evitare tutti quegli ambienti troppo caldi, prediligendo invece ambienti meno riscaldati o facendo anche una bella camminata/corsa all’aria aperta. P.s. è possibile soffrire solo per massimo 3 minuti a seduta con un nuovissimo macchinario che sfrutta l’azoto liquido per abbassare rapidamente la temperatura del corpo attivando il metabolismo: la criosauna. Viene somministrata all’interno di una cabina apposita, chiamata criocamera, simile ad un grande cilindro di acciaio, che accoglie una sola persona alla volta. All’interno dell’apparato per la criosauna ci si siede o si rimane in piedi; la camera criogenica è dotata di un’apertura superiore che consente di mantenere la testa o il busto all’esterno durante la seduta. In pochi secondi, la persona che si sottopone al trattamento viene avvolta da una nube di gas freddissima. Trascorsi 3 minuti, si passa alla “fase di riacclimatamento” che prevede 15 minuti di ginnastica o cyclette per riattivare la circolazione.

E come dico sempre, last but non least, non potevo terminare questa mia personale carrellata di alimenti e sostanze magiche senza parlare del magnesio supremo.  Si tratta di una sostanza fondamentale di cui il nostro corpo ha sempre bisogno per evitare l’insorgenza di fastidi, più o meno seri, che vanno dall’emicrania all’astenia, dall’agitazione agli sbalzi d’umore ed all’insonnia. E riposare bene rappresenta, insieme all’esercizio fisico ed all’alimentazione, un’altra chiave fondamentale per attivare il metabolismo perchè così teniamo a bada il cortisolo che è l’ormone dello stress che porta, tra le varie cose, ad ingrassare. Io lo assumo tutte le sere sciolto in un po’ di acqua tiepida prima di andare a dormire e vi assicuro che ha un effetto straordinario perché mi aiuta tantissimo a rilassarmi ed a riposare bene in vista delle mie giornate da wonder woman!

E dopo avervi svelato tutti i miei segreti in fatto di integratori naturali ed attivatori metabolici la mia precisazione (di rito) è che, per quanto siano prodotti ed alimenti molto validi, la vera chiave per attivare il vostro metabolismo siete voi… basta solo grande forza di volontà, costanza e determinazione e potrete ottenere grandi risultati!

P.S. se conoscete e/o usate già qualcuno dei prodotti di cui vi ho parlato fatemi sapere la vostra esperienza! Nel frattempo, non perdetevi questi altri articoli che ho scritto sulla cura del corpo: 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.