Ciao ragazze! Ciao ragazzi!

scusate se sul blog sono stata un po’ assente ultimamente, ma questo periodo dell’anno per me è estremamente frenetico in istituto da BodyFaceStudio, dove si lavora tantissimo per rendere le mie clienti sempre più belle e pronte per le vacanze al mare… 

Appena posso però mi ritaglio qualche momento per parlarvi di qualche argomento nuovo, soprattutto quando si tratta di prodotti che sto provando e con i quali mi trovo benissimo, come gli attivi puri, che vi consentiranno di svoltare nella vostra beauty routine creando il prodotto perfetto per la vostra pelle.

COSA SONO GLI ATTIVI PURI?

In realtà gli attivi puri esistono già da tempo, solo che di recente se ne inizia a parlare molto di più, tanto che molti brand si sono messi all’opera creando delle linee dedicate di attivi, come ad esempio il marchio “La Saponaria”, che ha dato vita a dei prodotti dall’eccellente rapporto qualità-prezzo, dei quali non riesco più a farne a meno!

Ma di cosa si tratta? Gli attivi si presentano come dei sieri dalla texture acquosa, impalpabile e leggerissima, possono essere usati puri come un siero oppure aggiunti a creme viso per un effetto booster, e sono pensati per essere adattati ad ogni tipo di pelle, dalla più giovane e impura alla più matura e secca. 

COME USARLI?

Si possono anche mischiare tra loro, ma per farlo è bene conoscerne le caratteristiche. Intanto come regola generale bisogna sapere che potrete usarli: 

  1. Da soli, prima o in alternativa alla crema, applicando 2 gocce di prodotto direttamente sul viso e massaggiando fino a completo assorbimento;
  2. Come booster, alla crema viso;
  3. Mixati tra loro: si possono mischiare tra loro 1 goccia di ogni attivo puro prescelto ad ogni applicazione, tranne per qualche piccola eccezione di cui vi parlerò più avanti nell’articolo. 

Per questo ho creato una piccola guida sulle proprietà degli attivi più conosciuti ed usati in base all’età ed alle esigenze della pelle:

PELLE GIOVANE CON IMPERFEZIONI (20 ANNI)

Le imperfezioni possono venire ad ogni età ma si sa, quando si è più giovani la pelle purtroppo ne è più soggetta. A parte quindi rivolgersi ad un bravo dermatologo/ginecologo/endocrinologo che possa consigliare anche qualche eventuale cura ormonale, tenere la pelle pulita resta sempre un must da seguire (ad ogni età!). In questo caso, un grande aiuto può essere dato dalla Niacinamide, che, se unita allo zinco, aiuta tantissimo nella lotta contro punti neri, imperfezioni e brufoli.

Questo attivo ha infatti grandi proprietà seboregolatrici, lenitive e protettive, prevenendo anche la comparsa di nuove imperfezioni e ridurre la produzione di sebo rendendo la pelle meno lucida e la grana più compatta, omogenea e luminosa. Agisce anche sui pori dilatati rendendo la grana della pelle più compatta e la texture più omogenea e luminosa. Con la sua azione lenitiva è perfetta per combattere anche rossori o macchie post brufolo. Agisce inoltre contro il foto-invecchiamento ed ha un’azione protettiva nei confronti di raggi solari e agenti atmosferici.

Se poi la vostra pelle non è troppo grassa, potete aggiungere al mix anche dell’acido ialuronico, dal potere idratante che agisce inoltre prevenendo la comparsa delle prime rughe, purché sia scelto a più pesi molecolari (almeno 3: basso, medio e alto), in modo che così possa penetrare anche in profondità nella pelle. 

PRIME RUGHE (30 ANNI)

Una volta entrati nei trenta la pelle necessita di una nuova routine che comprenda dei prodotti che prevengano la formazione delle rughe e dei primi segni d’espressione. Per questo motivo, due attivi che potrebbero essere usati a questo scopo sono il fitoretinolo ed il collagene vegetale.

Dall’azione anti age, rigenerante e ad effetto lift, il fitoretinolo rappresenta l’alternativa naturale al retinolo, equivalente alla vitamina A ma senza le controindicazioni del suo gemello, che essendo chimico, è fotosensibilizzante e rischia di irritare la pelle. La caratteristica principale del fitoretinolo è, invece, la sua massima tollerabilità cutanea che lo rende un prodotto perfetto per chi ha bisogno di un trattamento antietà a lungo termine.

A proposito di alternative vegetali, un altro attivo da provare per chi inizia ad avere le prime rughe, è il collagene vegetale, l’alternativa al collagene animale, dall’azione anti-age, rimpolpante e dall’effetto liftante istantaneo, che lo rende perfetto per chi volesse essere al top in un’occasione speciale.

Perché il collagene vegetale è migliore rispetto a quello animale?

Questo è uno di quei casi in cui le dimensioni contano! Infatti, le particelle del collagene animale sono troppo grandi e non riescono a penetrare in profondità, con la conseguenza che la loro azione sia solo superficiale e temporanea. Il collagene vegetale, invece, riesce a penetrare ed agire anche negli strati più profondi della pelle, con conseguente maggiore efficacia.

40 ANNI: ECCO GLI ATTIVI MUST HAVE PER UN VISO SEMPRE GIOVANE

A 40 anni la beauty routine di noi donne deve essere più strong e comprendere dei prodotti che riescano a contrastare rughe, piccole macchie e primi cedimenti, donando sempre un aspetto radioso al viso.

Il re degli attivi in questo campo non può che essere la Vitamina C, che ha un potentissimo effetto antiossidante, anti macchie e compatta la texture della pelle. La vitamina C è infatti conosciuta per contrastare i radicali liberi, che sono tra i maggiori responsabili dell’invecchiamento cutaneo, stimolando nel contempo la produzione di collagene. Inoltre, per chi fosse soggetta a macchie, usandola quotidianamente, agisce anche su di loro, schiarendole considerevolmente.

In alternativa alla vitamina C, un altro attivo portentoso è il Coenzima Q10, che ha invece un’azione protettiva ed illuminante. Rispetto agli altri attivi di cui vi ho parlato, questo è l’unico ad avere una base oleosa, per questo motivo non và mischiato agli altri ma, semmai, aggiunto alle vostre creme viso per un effetto booster. Il suo pregio? Oltre a ristabilire la barriera lipidica del nostro viso, svolge un’azione antiossidante che contrasta i radicali liberi, donando al viso un aspetto più giovane e fresco.

GLI ATTIVI PER I 50 ANNI

A 50 anni le rughe iniziano ad essere più marcate, per cui l’ideale sarebbe combinare più attivi per un effetto maggiore. In questo caso, il mio consiglio è di utilizzare gli attivi di cui vi ho parlato (tranne la niacinamide che è specifica per pelli miste/grasse) e combinarle con un altro portentoso attivo di cui non vi ho ancora parlato: l’Ecofermentato Attivatore. Gli ingredienti di questo attivo innovativo, di ispirazione coreana, sono sottoposti ad un processo di fermentazione che li rende più potenti e performanti sulla pelle. L’ingrediente principale è infatti composto da microalghe marine che, fermentate, svolgono una potente azione anti-age, anti macchie e levigante che va a stimolare la sintesi di collagene, elastina ed acido ialuronico, indispensabili per la salute della pelle.

E voi cosa ne pensate? Avete mai provato gli attivi? Fatemi sapere nei commenti! Se l’articolo vi è piaciuto, date anche un’occhiata a questi: 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.