Ciao ragazze! Ciao ragazzi!

Con l’arrivo di settembre spesso ci tocca fare i conti con le conseguenze di un’esposizione al sole e di una beauty routine lasciata un po’ al caso. La conseguenza è di ritrovarsi in autunno con macchie ed imperfezioni su viso e corpo.

Ma se le cause di queste antiestetiche macchie “estive” sono da ricollegarsi principalmente ad un’esposizione al sole prolungata e senza protezione, è anche vero che ci sono altri fattori che entrano in gioco, rendendo la nostra pelle più soggetta a macchie proprio durante la stagione estiva. Tra queste:

  • Il fisiologico invecchiamento cutaneo legato all’età, che comporta un rallentamento del turnover cellulare;
  • l’assunzione di farmaci sensibilizzanti come antibiotici o antinfiammatori, psicofarmaci, pillola contraccettiva;
  • problemi infiammatori o endocrini;
  • l’uso di profumi o ceretta prima dell’esposizione al sole;
  • alterazioni ormonali come quelle che si verificano in gravidanza o menopausa”;
  • anche la semplice predisposizione genetica.

A causa di questi molteplici fattori, non esiste un solo tipo di macchie. Le più comuni sono:

– Le lentigo solari o senili: sono causate da una prolungata esposizione della nostra pelle al sole, e si presentano come piccole macchie scure dalla forma tondeggiante Riguardano principalmente le zone di viso, mani e decolleté ma si possono presentare anche nelle zone che nel corso degli anni hanno subito una maggiore esposizione solare. 

– Il melasma (anche detto cloasma): questo tipo di macchie, di colore marrone e dalla forma irregolare, interessano principalmente fronte, labbro superiore e zigomi. Una delle cause del melasma è anche l’assunzione di farmaci fotosensibilizzanti come la pillola anticoncezionale o, anche, una gravidanza.

La buona notizia è che queste macchie si possono trattare e, nella maggior parte dei casi, il problema viene risolto completamente. Questo, però, a patto di evitare rimedi fai da te e di rivolgersi ad un dermatologo esperto che possa non solo capirne le cause, ma anche prescrivere dei trattamenti e delle cure specifiche che possano risolvere il problema. 

In generale i trattamenti maggiormente utilizzati per combattere le macchie sono i peeling chimici a base di acido glicolico, la dermoabrasione o la laserterapia. Questi trattamenti hanno un alto potere esfoliante e puntano ad accelerare il rinnovo cellulare della pelle inducendola a desquamarsi.

Il periodo perfetto per effettuare questi trattamenti è proprio a partire dall’autunno ma se, come me, anche voi abitate in Sicilia dove l’estate dura molto di più, potete comunque iniziare ad utilizzare alcuni trattamenti che aiutano a depigmentare le macchie solari, regolando la produzione di melanina, uniformando il colorito e stimolando la pelle a rigenerarsi ed a ripararla dai danni causati dal sole. Il bello di questi ingredienti? Che si possono utilizzare perfino durante l’estate perché non sono fotosensibilizzanti, ed anzi, se utilizzati in estate possono aiutarvi a prevenirle.

Ci sono tanti altri principi attivi da poter utilizzare per combattere le macchie, solo che si possono utilizzare rigorosamente in inverno perchè, se applicati ora, potrebbero addirittura peggiorare il problema. 

QUALI SONO I MIGLIORI PRINCIPI ATTIVI PER COMBATTERE LE MACCHIE?

Per ogni principio attivo ho selezionato quelli che per me sono i migliori prodotti per combattere le macchie in ogni periodo dell’anno grazie al fatto che non sono fotosensibili e, quindi, sono perfetti anche con il caldo ed il sole. Si tratta di prodotti che potete applicare a casa se non avete la possibilità di poter effettuare qualche trattamento più strong dal medico estetico o in istituto.

Piccolo disclaimer: 

I prodotti di cui vi parlerò devono essere usati su una pelle pulita e non ispessita, per cui è necessario effettuare un’esfoliazione (anche delicata visto che non siamo ancora in pieno autunno) per poter far penetrare meglio ed in profondità questi principi. Va benissimo anche una volta a settimana con prodotti non fotosensibilizzanti come l’acido mandelico, oppure utilizzando un gommage meccanico non troppo aggressivo.
  • ACIDO TRANEXAMICO. L’acido tranexamico è un ottimo alleato per la cura delle macchie e dei segni post acneici grazie alla sua azione depigmentante. Uno dei prodotti migliori e più performanti è il Discoloration defense serum Skinceuticals. Questo siero contiene al suo interno l’1.8% di acido tranexamico, ed è arricchito dalla niacinamide al 5%. Peraltro è anche un prodotto ottimo da usare dopo trattamenti di depigmentazione professionale, come peeling chimici o laser non ablativi. Unica pecca, se vogliamo trovarne una, è il prezzo che è un po’ caro (102 euro) ma si tratta di un prodotto di estrema qualità, per cui è un ottimo investimento per la vostra pelle.
  • ACIDO AZELAICO. Adatto specialmente per chi soffre di acne, l’acido azelaico è perfetto non solo per la sua azione depigmentante sulle macchie solari, ma anche perché lavora sulle cicatrici e sulle macchie da acne, anche sull’acne attiva. Il prodotto che vi consiglio è il Gh Azelaic-N Serum bi-gel, all’8%. Anche questo siero contiene al suo interno una percentuale di niacinamide. Tra i suoi ingredienti, oltre alla niacinamide, l’estratto di salvia, il bisabololo e l’azeloglicina. La loro azione combinata migliora il tono della pelle, riducendo e levigando le imperfezioni cutanee. Inoltre ha una consistenza leggera ma con un effetto idratante, contrasta l’oleosità e riduce i rossori sul viso. (Prezzo: 26 euro per 30 ml).
  • NIACINAMIDE. Non potevo non parlarvi della niacinamide, che è un ingrediente che amo, e che ho scelto anche per la sua potente azione anche combinata con altri principi attivi. La sua azione principale è depigmentante, ma se usata appunto in maniera combinata, aiuta a liberare i pori ed a mantenere una pelle luminosa. Un ottimo siero, uscito peraltro abbastanza recentemente, è il Pure niacinamide serum di La Roche Posay, che contiene il 10% di niacinamide pura ed è arricchito dall’acido ialuronico. Un’alternativa altrettanto valida ed estremamente low cost è il siero alla niacinamide e zinco di “The Ordinary” (8 euro) che serve a combattere anche imperfezioni e pori dilatati. Inoltre, l’aggiunta di zinco ha un’azione sebo-regolatrice.
  • VITAMINA C.  Come sapete, la vitamina C è uno dei miei ingredienti preferiti dei quali vi ho parlato tanto in questo articolo dove avevo selezionato una carrellata di prodotti, dividendoli per fasce di prezzo, ma tutti super validi. A questi aggiungo anche il siero alla vitamina C al 15 di Rilastil, che è perfetto per l’estate grazie all’aggiunta di acido ialuronico, che lo rende peraltro idefale anche per le pelli più sensibili (Prezzo: 31,37 euro). Un altro ottimo siero alla vitamina C è il Pure Vitamin C10 di La Roche Posay, che è arricchito dall’acido salicilico e da neurosensine ed acqua termale, contrasta i segni dell’invecchiamento e migliora la qualità della pelle. (Prezzo: 24,90).
  • BAKUCHIOL. E per finire in bellezza, non potevo non inserire il bakuchiol, che ormai utilizzo da mesi e sul quale ho scritto un articolo. Si tratta dell’alternativa senza controindicazioni del retinolo, noto per la sua grande azione antiossidante e per il fatto di stimolare la rigenerazione cellulare epidermica. Tra i vari sieri di cui vi ho parlato nell’articolo, uno dei migliori è sicuramente il Glow Hero di Gentle&Rose, che al suo interno ha ingredienti ingredienti lenitivi come l’estratto di camomilla bisabolol, l’olio di jojoba e l’aloe vera. (Prezzo 39 euro). Se acquistate sul loro sito ed inserite il codice Brigida10, avrete diritto ad uno sconto del 10%.

 COMBATTERE LE MACCHIE ANCHE A TAVOLA 

E se vi dicessi che una corretta alimentazione può perfino aiutare a prevenire la comparsa delle macchie? Ebbene si, chi mi segue già da un po’ sa quanto per me sia importante alimentarsi correttamente perché avremo benefici a 360 gradi. Ad esempio, un ruolo importante è giocato dalla vitamina C, contenuta in particolare negli agrumi (arance, mandarini etc.) ma anche nei kiwi, fragole, ciliegie etc. e in alcune verdure come lattuga, radicchi, spinaci, broccoletti, broccoli, cavoli, cavolfiori, pomodori etc.). Questa vitamina, infatti, aiuta a regolarizzare la produzione di melanina e quindi a ottenere e mantenere un colorito più uniforme. Oltre alla vitamina C, la vitamina A e la vitamina E, che si trova in particolare nella frutta secca o nell’olio di oliva, può contribuire a prevenire la formazione di macchie poiché combatte i processi d’invecchiamento delle cellule, comprese quelle della pelle.

E voi soffrite di macchie solari post estate? Raccontatemi la vostra esperienza nei commenti o nei direct sui miei canali social. Nel frattempo, se l’articolo vi è piaciuto, date anche un’occhiata a questi:

filtri-fisici-e-filtri-chimici-pelle-sempre-protetta-al-meglio-da-macchie-e-rughe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.